LOADING

Type to search

Tutti i residenti hanno bisogno di un risultato Covid negativo per tornare negli EAU?

IICUAE Press
Share

Domenica 28 giugno 2020, l’autorità nazionale di gestione delle crisi e dei disastri (NCEMA) ha annunciato che tutti i residenti che sono attualmente in paesi stranieri e desiderano tornare negli EAU devono fornire i risultati di un valido test Covid-19 ed essere negativi per poter prenotare un biglietto aereo su una delle compagnie aeree degli Emirati Arabi Uniti.

Le autorità hanno affermato che il test Covid-19 doveva essere condotto presso laboratori accreditati in 106 città in 17 paesi in tutto il mondo.
Tuttavia, le esperienze condivise da alcuni lettori di KT suggeriscono che tra i requisiti elencati dalle compagnie aeree non appare risultare negativi al test Covid-19.

Le linee guida elencate su uno dei siti web di Emirates e FlyDubai non includevano il requisito per un certificato Covid-negativo quando Khaleej Times ha verificato: alle 18:00 ora degli Emirati Arabi Uniti di martedì 30 giugno.
Le linee guida Emirates (aggiornate al 30 giugno secondo il sito Web) consigliano a tutti i residenti di Dubai che desiderano tornare in aereo, di ottenere l’approvazione governativa necessaria attraverso il sito Web della direzione generale della residenza e degli affari esteri (GDRFA).
Dichiara inoltre che tutti i passeggeri che volano a Dubai devono presentare un modulo di dichiarazione sanitaria compilato e un modulo di impegno per la quarantena.

I residenti che rientrano dovranno effettuare, all’arrivo, un test PCR, scaricare l’app intelligente Covid-19-DXB e dichiarare se sono in possesso di un’assicurazione di viaggio che copre Covid-19 o se dovranno sostenere i costi del trattamento o dell’isolamento, se necessario.

Quando Khaleej Times ha contattato il team di assistenza clienti Emirates, un rappresentante ha offerto i seguenti chiarimenti: “I residenti negli Emirati Arabi Uniti non devono essere in possesso di certificati Covid-negativi. Puoi viaggiare come previsto purché tu abbia ottenuto l’approvazione di GDRFA o ICA.
“A partire da ora, il test PCR è obbligatorio per tutti i clienti all’arrivo all’aeroporto di Dubai ed è gratuito.”

Il rappresentante ha inoltre aggiunto: “È anche importante controllare e completare tutti i requisiti richiesti dal proprio paese di partenza. Esistono alcuni paesi di partenza che potrebbero richiedere un certificato. Se esistono le istruzioni locali o nazionali, è necessario assicurarsi di uno e seguire linee guida locali “.

Allo stesso modo, una delle linee guida sul sito web flydubai afferma che i passeggeri dovrebbero sottoporsi a un test PCR presso Dubai International “a meno che non si sia in grado di presentare un risultato negativo emesso nelle ultime 96 ore”.

Le linee guida online dell’Etihad Airways di Abu Dhabi (aggiornato al 29 giugno) non menzionano i requisiti per un certificato Covid-negativo.
“Prima di recarti negli Emirati Arabi Uniti, devi avere l’approvazione ICA da parte del governo di Abu Dhabi. Ti verrà chiesto di presentare la tua approvazione ICA al momento del check-in”, afferma la compagnia aerea. “È necessario essere in possesso di un visto di residenza valido per gli Emirati Arabi Uniti per entrare negli Emirati Arabi Uniti”, osserva, aggiungendo: “Misure rigorose di isolamento sono in atto in tutti gli Emirati Arabi Uniti. Quando si arriva ad Abu Dhabi, è necessario seguirli attentamente isolandosi per 14 giorni “.

 

Elaborazione IICUAE su fonte: Khaleej Times

Tags:

You Might also Like

Next Up