LOADING

Type to search

Gli EAU combattono il coronavirus: le restrizioni sono diminuite ma il pericolo persiste, affermano le autorità di Dubai

Share

Il governo di Dubai ha alleggerito alcune restrizioni imposte per frenare la diffusione di Covid-19 dopo aver valutato i risultati, hanno detto due alti funzionari giovedì. “Abbiamo attenuato alcune restrizioni e permesso alle persone di spostarsi a Dubai. In ogni fase, valutiamo la situazione e sulla base dei risultati, facciamo ulteriori passi. Dobbiamo ancora superare la fase di pericolo”, ha detto il tenente Gen. Abdullah Khalifa Al Marri, comandante in capo della polizia di Dubai. Lo ha detto durante una conferenza stampa virtuale organizzata dal Dubai Media Office, alla quale hanno partecipato anche Sami Al Qamzi, direttore generale della Dubai Economy.

Successo a Naif attribuito ai residenti

Il Ten. Gen. Al Marri ha attribuito il successo nel contenimento del virus nell’area di Naif a un piano ben concepito con follow-up giornalieri. “È stato redatto secondo le istruzioni dello sceicco Hamdan bin Mohammed bin Rashid Al Maktoum, principe ereditario di Dubai e presidente del Consiglio esecutivo di Dubai”, ha affermato Al Marri. La collaborazione degli abitanti di Naif e Al Ras ha svolto un ruolo importante nel successo delle misure, ha aggiunto. Ha detto che lo scopo di ammonire le multe è di trasmettere un messaggio di sensibilizzazione ai trasgressori, ed è per il bene di tutti. Il traffico registrato dopo il rilassamento delle restrizioni di movimento è stato di routine, ha spiegato Al Marri.

Situazione economica

Commentando quando la situazione economica di Dubai sarebbe tornata alla normalità, Al Qamzi ha affermato che la priorità è stata quella di aumentare la consapevolezza nelle fasi precedenti. “L’economia di Dubai ha adottato molte misure rigorose nei primi giorni e l’adesione era all’80%”, ha detto. “Stiamo affrontando una sfida. Quando abbiamo iniziato questa parziale riapertura dei servizi, intendiamo non tornare a chiuderla di nuovo”, ha affermato Al Qamzi. “Dubai ha svolto un ruolo cruciale nel fissare parametri di riferimento mentre cercava di contenere questa crisi, e questo sarà un fattore importante per attrarre futuri investimenti esteri diretti (IDE).” Ha detto che l’economia post-Covid-19 sarebbe molto diversa da prima della pandemia.

Che dire degli aumenti dei prezzi?

Commentando gli aumenti dei prezzi, Al Qamzi all’inizio ha affermato che il governo si è concentrato sull’assicurare che non vi fosse un aumento dei prezzi degli articoli essenziali, inclusi disinfettanti per le mani e maschere. “Abbiamo fissato un limite ai prezzi e abbiamo lanciato un portale in cui è possibile segnalare aumenti dei prezzi”, ha aggiunto. Quando è stato chiesto se al settore privato sarebbero stati forniti più incentivi, Al Qamzi ha affermato che il governo potrebbe offrire alle aziende un incentivo nelle fasi successive. “Per qualche ragione, gli attuali incentivi potrebbero non essere sufficienti; ma il governo sta cercando ulteriori incentivi. Speriamo di poter mantenere il numero di aziende e le loro entrate”, ha aggiunto. Ha detto che il governo sta monitorando attentamente la situazione mentre si sviluppa. “Dubai sta cercando di lanciare più iniziative in collaborazione con il settore privato per consentire alle aziende di continuare a operare in modo redditizio e prevenire la perdita di posti di lavoro, ha affermato. La completa riapertura di luoghi pubblici come spiagge, parchi e centri commerciali dipende in gran parte dall’adesione dei rivenditori e del pubblico, ha affermato Al Qamzi. “Se le persone aderiranno alle linee guida, vedremo presto la riapertura completa delle nostre attività”, ha affermato.

Fonte: Khaleejtimes.com 

Tags:

You Might also Like