LOADING

Type to search

Covid-19: il nuovo calo dei contagi a luglio

Share

Luglio termina con poco più di 47.900 casi, un’altra diminuzione rispetto a quella di maggio pari a 50.500 casi.

Negli EAU, grazie a segni di ripresa dalla pandemia, luglio ha visto i numeri più bassi dei nuovi casi Covid-19 del 2021. Il mese è terminato con poco più di 47.900 casi – con una media giornaliera pari a 1.540, un’ulteriore diminuzione rispetto alla precedente pari a 50.500 del mese di maggio.
Così, gli EAU sono riusciti a raggiungere la pietra miliare anche dopo l’annuncio di giugno della nuova variante Delta, quando più di 62.000 casi (in media 2.060 al giorno) erano stati rilevati.

I dottori hanno dichiarato che la disponibilità di diversi vaccini contro il Covid-19 nonché farmaci antivirali Sotrovimab, esami robusti PCR, le norme nazionali di sterilizzazione, le restrizioni sui viaggi e la maggiore consapevolezza pubblica erano alla base della diminuzione del numero complessivo dei casi.

Il dott. Ravi Arora, specialista di medicina interna presso l’NMC Specialty Hospital, Abu Dhabi, ha annunciato che i dati del mese di luglio supportano la teoria che la diffusione del virus potrebbe essere contenuta attraverso le norme di salute pubblica. “I contagi in calo provano ancora una volta l’efficacia del distanziamento sociale, delle recenti misure quali il contenimento all’aperto e le norme di sanificazione. Le campagne di vaccinazione di massa a doppio scopo della sanità pubblica sono sia strategie sperimentate che parametri per controllare la pandemia.”

Ad oggi, il 70,5% della popolazione negli EAU è stata completamente vaccinata. Fino a sabato, un totale di 16,79 milioni di dosi è stato somministrato con un tasso di distribuzione di 169,82 dosi ogni 100 persone, posizionandoli, così, fra i migliori al mondo.

Il dott. Khalid Alkubaisy, specialista di medicina interna presso il Medeor Hospital, Abu Dhabi, ha sottolineato che attraverso una vigorosa unità di vaccinazione, gli EAU stanno rapidamente progredendo verso un ritorno alla normalità.
“Il numero più basso di casi a luglio è la testimonianza del successo dell’unità di vaccinazione. Adesso, grazie alla precedente autorizzazione di luglio sull’uso di emergenza del vaccino Moderna, vantiamo cinque opzioni: Sinopharm, Pfizerbiontech, Astrazeneca e Sputnik V.
questi rappresentano i vaccini più ampiamente accettati per i viaggi transfrontalieri.
Inoltre, gli EAU sono fra i leader globali in termini di tasso di vaccinazione.”

Il dott. Khalid ha evidenziato come rendere il farmaco Sotrovimab contro il Covid-19 accessibile ai pazienti negli EAU sia stata una boccata di ossigeno.

“In questa battaglia, la guida degli EAU non ha lasciato nulla al caso. Questa sorta di approccio esauriente in risposta al Covid ha accelerato il percorso di ripresa post pandemia.”

Sabato, il ministro della Salute e della Prevenzione ha annunciato 1.537 nuovi casi a seguito di 300.637 esami PCR.
A Dubai, il dott. Sulaiman, ha evidenziato che gli sforzi senza sosta degli EAU nell’eseguire gli esami rappresentano un altro fattore cruciale che ha contribuito a diminuire il numero dei contagiati.

“Gli esami di massa sono stati una parte fondamentale per la diagnosi precoce del virus e hanno aiutato a raggiungere un successo ineguagliabile in questa lotta contro la pandemia. Le autorità sanitarie hanno eseguito controlli in aree densamente popolate come negli alloggi dei lavoratori in cui le possibilità di contrarre il Covid rimangono alte,” ha dichiarato il dott. Ahmed, medico generico all’Access Clinic, Al Quoz.

“Abbiamo visto che Abu Dhabi lancia un’intensa campagna di controlli nelle aree industriali, queste misure rappresentano una delle ragioni chiave che si traducono nella diminuzione dei casi dai picchi di giugno ai minimi di luglio.”

La dott.ssa Sarla Kumari, specialista di medicina interna al Canadian Specialist Hospital, Dubai, ha segnalato come le persone siano diventate più vigili e consapevoli a seguito della variante Delta.
“La popolazione sta diventando più consapevole della nuova variante, che è davvero pericolosa e potrebbe essere fatale. Inoltre, i cittadini stanno anche minuziosamente seguendo le misure di precauzione imposte dagli EAU, quali l’utilizzo obbligatorio della mascherina, il distanziamento di sicurezza e l’igiene delle mani.
Vi è un’esitazione minore nei confronti dei vaccini dal momento che il governo e le aziende stanno incoraggiando la popolazione a vaccinarsi. In più, è stato imposto un divieto per i viaggi in paesi con il numero più alto di casi Covid con variante Delta. Tutti questi fattori congiunti, aiutano a controllare il numero dei contagi negli EAU.”

Il dott. Arora ha parlato della teoria delle “4W” al fine di mantenere basso il livello dei nuovi casi che a turno permetteranno agli operatori sanitari di gestire perfettamente il numero di pazienti. “È fondamentale reiterare l’importanza delle tre W per la cura del Covid-19, adesso possiamo aggiungere la quarta: lava le mani, guarda la distanza, indossa la mascherina e vaccinati.”

 

Fonte: https://www.khaleejtimes.com/coronavirus-pandemic/covid-19-uae-cases-drop-to-new-low-in-july

Traduzione a cura di Gabriele Di Falco