LOADING

Type to search

Dubai aggiorna le proprie consuetudini durante il Ramadan

Share

Dubai, Emirati Arabi Uniti – Dubai sta abbandonando una vecchia consuetudine, quella per la quale i ristoranti debbano occultare con dei tendaggi o divisori, durante le ore diurne, nel periodo del Ramadan, le aree adibite al consumo dei pasti..

La decisione annunciata domenica dal Dipartimento per lo Sviluppo Economico, è l’ultimo cambiamento volto a rilanciare il turismo nella Paese.

“Ai ristoranti sarà consentito di servire i clienti senza mettere tende, divisori o facciate, al contrario di come avveniva in precedenza”, ha affermato l’agenzia di stampa statale WAM. “La nuova circolare sostituisce quelle emesse negli anni precedenti che imponevano ai ristoranti di riparare le zone pranzo dalla vista di coloro che digiunavano”. Inoltre, le nuove regole non richiedono ai ristoranti di ottenere permessi speciali per servire il cibo anche durante le ore di luce solare.

Infatti, nel periodo del Ramadan, i musulmani che osservano il mese sacro si astengono, durante le ore diurne, dal cibo e da ogni tipo di bevanda, anche dall’acqua. I musulmani tradizionalmente interrompono il digiuno giornaliero del Ramadan con dell’acqua e il pasto serale, chiamato iftar.

In molti Stati arabi del Golfo, anche dove si ha una forte presenza di persone non musulmane, viene richiesto ai ristoranti l’uso obbligatorio di tende per impedire la vista del cibo a chi digiuna. Anche mangiare e bere in pubblico potrebbe comportare multe e problemi legali.

Negli ultimi anni, sperando di stimolare il turismo, Dubai ha iniziato ad apportare delle variazioni circa le regole disposte per il periodo: dal 2016, infatti, l’Emirato ha allentato anche le regole che vietano le vendite di alcol.

 

Fonte