LOADING

Type to search

Gli EAU elaborano la visione economica dei prossimi 50 anni

Share

Più di 1.000 ministri e alti funzionari del governo federale e locale, si sono riuniti per discutere le strategie ed i modelli economici dei prossimi 50 anni. Le riunioni erano in attuazione delle direttive date da Sua Altezza lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum, Vicepresidente e Primo Ministro degli Emirati Arabi Uniti e Sovrano di Dubai, per rafforzare l’integrazione del governo per tracciare il futuro e definire assi e componenti del piano di sviluppo globale per i prossimi 50 anni.

Gli incontri consultivi si sono concentrati su diversi punti, i più importanti dei quali, l’ambiente imprenditoriale e lo stimolo all’imprenditorialità, il commercio estero e le partnership, l’attrazione di investimenti, sulla logica delle tre assi: energie rinnovabili e pulite, industria petrolifera, petrolchimica e mineraria, trasporto e stoccaggio terrestre e marittimo.

Il dottor Sultan bin Ahmed Al Jaber, membro del gabinetto e ministro dell’Industria e della Tecnologia Avanzata, ha dichiarato: “Il Ministero dell’Industria e della Tecnologia Avanzata lavorerà per stimolare l’utilizzo di innovazioni e tecnologie, per guidare la crescita del settore, rafforzare la competitività delle nostre industrie nazionali e aumentare il loro contributo al PIL, oltre a rafforzare il valore aggiunto locale e sostenere la crescita delle piccole e medie imprese nel settore privato “.

Nasser bin Thani Al Hamli, Ministro delle risorse umane e dell’emiratizzazione, ha affermato che il suo ministero ha individuato quattro percorsi principali su cui concentrarsi nei prossimi 50 anni, per raggiungere l’obiettivo di attrarre abilità e competenze globali. Questi quattro percorsi, ha spiegato, creeranno una forza lavoro che soddisfi le esigenze del mercato del lavoro in futuro; concentrarsi su un’economia basata sulla conoscenza; sostenere i settori economici e infine fornire sistemi statistici e analitici centrali per dati di alta qualità sul mercato del lavoro attraverso sistemi di registrazione integrati e programmi per anticipare il lavoro futuro. Ha sottolineato poi che le trasformazioni del panorama economico globale alla luce dei cambiamenti geopolitici, il rapido sviluppo della tecnologia, i meccanismi di comunicazione, le dinamiche di mercato e gli effetti della pandemia Covid-19 sono tutti fattori che hanno contribuito alla necessità di rivedere vari piani governativi e meccanismi di lavoro per garantire la continuazione dei successi nazionali conseguiti negli ultimi decenni.

Omar bin Sultan Al Olama, Ministro di Stato per l’intelligenza artificiale, l’economia digitale e le applicazioni di telelavoro, ha affermato che l’economia digitale rappresenta un motore fondamentale per l’implementazione delle future strategie del governo degli Emirati Arabi Uniti e un pilastro chiave dei preparativi per i prossimi 50 anni.

Saeed Alahmadi, Governatore della Banca Centrale degli Emirati Arabi Uniti, sottolinea che il piano della banca per i prossimi 50 anni si basa sull’adozione dell’intelligenza artificiale, l’analisi dei big data, l’utilizzo dell’identità digitale e la gestione delle ripercussioni dei cambiamenti climatici su settore bancario e assicurativo. Questi assi rappresentano gli argomenti più importanti nelle agende delle banche centrali globali, ha osservato.

Elaborazione a cura di IICUAE su fonte Khaleej Times

Tags:

You Might also Like