LOADING

Type to search

Business degli EAU: si tirano le somme alla chiusura dell’anno

Share

Il 2018 e’ stato, per gli Emirati Arabi Uniti, un anno di svolte dal punto di vista economico. Ecco in sintesi la lista delle “rivoluzioni” del Paese avvenute nel corso dell’anno:

  • Gli EAU entrano, dal 1 gennaio 2018,a far ufficialmente parte dei Paesi sottoposti, seppur in misura lieve, all’Imposta sul Valore Aggiunto, pari al 5% per la maggior parte dei beni e servizi;
  • Il Paese ha annunciato la creazione del visto speciale di 10 anni per gli investitori, gli imprenditori, professionisti e studenti di prima categoria;
  • 190 nazioni hanno confermato, durante il corso dell’anno, la loro partecipazione a Dubai Expo2020, superando di 10 Paesi il target di partecipazione previsto;
  • Nel contesto del mercato delle proprieta’ di Dubai, nel 2018 si e’ dimostrato vincente il format “ready space”, essendosi i costruttori focalizzati di piu’ nella ristrutturazione di edifici gia’ esistenti;

Nel contempo, e’ cresciuto l’indice Ease of Doing Business grazie a:

  1. L’approvazione della ADEC di una riforma per esentare le nuove licenze economiche dalla tassazione locale per 2 anni;
  2. La riduzione, annunciata dalla Dubai Municipality, di ridurre le municipal fees dal 10% al 7%;
  3. L’esenzione di tutte le aziende dal pagamento delle fees dovute al Dubai Department of Economic Development;
  4. L’annuncio dell’Emirato di Abu Dhabi della creazione di un pacchetto di “stimolo” di 50 miliardi di Dirham per incrementare l’economia della Capitale, all’interno del progetto “Tomorrow 2021”;
  5. Il rilascio, a breve, da parte degli EAU della lista di settori a cui sara’ attribuita la possibilita’ di proprieta’ 100% straniera, regolata dalla nuova legge sul tema.
Tags: