On 19th and 21st October 2015 B2B meetings were held respectively in Como and Bergamo between 104 Italian enterprises (32 from Como and 72 from Bergamo) and 6 buyers from the UAE and Qatar. The meetings were arranged by Bergamo and Como Chambers of Commerce with the support of the Italian Industry & Commerce Office in the UAE (IICUAE) and of Qatar.

The 21st October was the last appointment of an entire week, fully dedicated to the opportunities for Italian businessmen in the UAE. The week started with the meeting ‘Business in Dubai. Gli Emirati Arabi: opportunità per professionisti e imprese (Business in Dubai. The UAE: Opportunities for professionals and enterprises)’ held in Rome on the 15th October, and continued with the “Italy – United Arab Emirates Business Forum” in Milan on the 19th October, the “Turin Islamic Economic Forum (TIEF)” held in Turin on 19th -20th October and the ‘National Day of the UAE’ at Expo Milan 2015 on 20th October.

Enterprises working in the furniture, building, Ho.Re.Ca. (hotel, restaurants and catering), textile and oil&gas industries took part in the inbound mission, consisting in face-to-face business meetings held at the Fondazione Minoprio (Minoprio Foundation) on 19th October and at Bergamo Sviluppo on the following day. The preliminary stage of the B2B meetings had been the sending of the involved companies' business profiles to the potential buyers who then, selected those profiles with whom they could make trade agreements. After this, a plan of the meetings was drawn up by the IICUAE, that also facilitated the flight and accomodation arraangements of the UAE buyers.

As explained by the Business Development Manager of the IICUAE, Alessandra Chieregato, the incoming mission was not just a business meeting but a cultural exchange: the attending companies made some guided tours through the city of Como and the Como Lake, and throughout the upper town of Bergamo. ‘The meetings, which aim at increasing the trade and internationalization relationships between the Italian enterprises and the two Arab countries, benefit both parties and lay the foundations for a future cooperation between them’, she added.

 

 

Il 19 e 21 ottobre 2015 a Como e Bergamo si è svolto un programma di incontri B2B, organizzato dalla Camere di Commercio di Como e di Bergamo con il supporto dell'Italian Industry & Commerce Office in the UAE (IICUAE) e la partecipazione di quella del Qatar, tra imprenditori italiani e buyer provenienti da questi due Paesi. E’ stato l’ultimo appuntamento di una settimana dedicata al business con gli Emirati Arabi Uniti, cominciato con l’incontro “Business in Dubai” a Roma il 15 ottobre, proseguito con l’ “Italy – United Arab Emirates Business Forum” del 19 ottobre a Milano e il “Turin Islamic Economic Forum 2015” (Torino, 19-20 ottobre) e concluso con il National Day degli Emirati Arabi dentro Expo Milano 2015 il 20 ottobre.

Il 19 ottobre a Como presso la Fondazione Minoprio (con l’organizzazione della Camera di Commercio di Como) e il 21 a Bergamo presso la sede di Bergamo Sviluppo (con il patrocinio della Camera di Commercio di Bergamo), scambi commerciali sono avvenuti tra la delegazione e i buyer degli EAU e del Qatar e le aziende italiane, anche attraverso l’organizzazione di incontri d’affari “face to face”.

Alessandra Chieregato, Business Development Manager della Camera di Commercio Italiana negli Emirati Arabi Uniti, spiega il senso di questi incontri: “si sono svolti per incrementare lo scambio commerciale e rafforzare i rapporti di internazionalizzazione delle imprese italiane con gli Emirati Arabi e il Qatar. Si sono focalizzati su sei specifici settori: Oil & Gas, Costruzioni/Edilizia, Architettura, Interior design, Classic Furniture e Horeca. Gli incontri di internazionalizzazione sono stati di grande beneficio per entrambe le parti, che hanno dato vita ad uno scambio stimolante e hanno posto le basi per una cooperazione per il futuro business; tutti i meeting hanno avuto una buona accoglienza e, durante questi giorni, vi è stato anche un importante scambio culturale attraverso, ad esempio, visite guidate, che hanno fatto apprezzare la cultura italiana. L’incoming è insomma stato vissuto positivamente da tutte le entità partecipanti; gli sviluppi futuri saranno monitorati, in modo che questi incontri possano produrre effettivo business per il futuro”.

http://www.abc-net.it/concluso-il-tour-per-creare-opportunita-di-business-con-gli-emirati-arabi-uniti.html